Storia

La musica è arte.
Il funk è allegria.
La tradizione stimola l’innovazione.
La nostra terra d’origine che condiziona, influenza ed ispira.

White Orcs nasce così:
un incontro fra il superlativo talento del pianista Vincenzo Genovese e l’entusiasmo di un’idea che vuole unire ed allo stesso tempo sfidare le cornici culturali dei popoli.

La protagonista del nostro palco:
la dea musica, la nostra più grande passione.

Grazie a lei, l’orchestra degli White Orcs dona vita ad un progetto che vuole dare l’opportunità a performers di ogni genere e provenienza di esprimersi davanti ad un pubblico diverso.

  • Come si adatta un ballo popolare africano al nostro funk?
  • Che acrobazie si inventeranno le dispettose maschere del circo?
  • Quale dipinto può uscire da un brano strumentale di 12 minuti?

La costante ricerca di interazione fra le differenze che ci caratterizzano culturalmente, muove l’orchestra in un tour di palchi internazionali.

Finché l’arte ce ne darà ragione.

Filosofia

La musica non è mai stata un tipo di arte a senso unico, il suo scopo è da sempre quello di liberare, comunicare e condividere.

White Orcs è un progetto di scambio fra radici culturali, che vuole sfidare le tradizioni ad amalgamarsi sullo stesso palco, invitando altri artisti ad interpretare il ritmo del Fun(k)!

Chiediamo loro di:

  1. Scegliere una canzone
  2. Farla propria ed Esprimerla
  3. Presentare il lavoro sul palco con noi!

Il nostro sogno è realizzare un tour incontrando gli artisti originari del luogo che ospita il concerto, come una jam session composta da differenti forme d’arte!

Pensa a quante possibilità!

E’ grazie alla professionalità dei musicisti che hanno accompagnato i più celebri cantanti internazionali, se questo non è solo un concerto, ma un vero e proprio spettacolo!

VINCENZO GENOVESE

Pianista, compositore, arrangiatore, spirito creativo che viene dal mare portandosi dietro la gioia e la vitalità delle proprie radici.

Nonostante inizi la sua carriera musicale ad appena 10 anni, affronta numerosi ostacoli per trovare la strada giusta in modo da dedicarsi completamente a questa passione.

Finalmente, a Firenze, riesce ad incontrare dei validi alleati da lui stessi definiti “la Ferrari della musica” ed a riunirli con grande entusiasmo in un’orchestra di strumenti e voci, raggiungendo lo stato civico di “matrimonio perfetto”. La VG big band registra un album live e mostra una meravigliosa intesa di menti e talenti diretti da Vincenzo, che oggi è anche orgoglioso insegnante di musica e conta nel suo portfolio innumerevoli collaborazioni con celebri artisti internazionali.

Chi sei?